Borgo Ideale: il Museo Meina diventa cultural park

.

Al Museo Meina un 2018 ricco di attività

Termina il 2017, ma prosegue con fervore il lavoro al Borgo Ideale tra iniziative, progettazione dei futuri allestimenti e interventi di ristrutturazione al Museo Meina, sostenuti da Compagnia di San Paolo e promossi dalla Fondazione UniversiCà. Proprio riguardo questi ultimi, il cantiere va avanti a gran ritmo. «Molto è stato fatto in questi primi mesi di progetto – spiega il direttore dei lavori, l’architetto Renato Massucchi –  pur tra non poche difficoltà riscontrate in fase esecutiva e dovute al particolare tipo di intervento su un bene storico di valevole pregio, ma abbandonato da molti decenni. Possiamo dire con soddisfazione che le opere di restauro sono comunque a buon punto».

L’AVVIO DEL CANTIERE E LE PRIME IMPORTANTI OPERE NELLE SERRE

Dopo l’avvio del cantiere in tarda estate, sono infatti stati effettuati i primi interventi necessari alla messa in sicurezza delle strutture. Tra questi: la rimozione del materiale in ondulina che copriva le serre alte, la rimozione degli arbusti infestanti, l’avvio della ricostruzione della fioriera crollata e poi lo sbancamento del terreno per creare l’orto officinale. E’ poi stata la volta del complesso lavoro di irrigidimento statico delle arcate delle serre e di restauro dei vari elementi ferrosi sui quali è stata posata la copertura delle stesse in lastre trasparenti di policarbonato.
«Per quanto riguarda gli interni – prosegue l’architetto – è iniziata la posa delle pavimentazioni a “opus incertum” che riprenderanno un disegno architettonico rispettoso e plausibile rispetto al tempo della costruzione». Procedono anche le opere di impiantistica idraulica e le assistenze per la realizzazione dell’info-point per la futura accoglienza dei visitatori.

 

INIZIATIVE PER FAMIGLIE CON GRANDE AFFLUSSO

Anche le attività culturali hanno preso il via. Grande successo è stato registrato con le prime iniziative rivolte alle famiglie, in cerca di percorsi originali e fuori dal comune. Tra i reading di fiabe, gli eventi per halloween e il periodo natalizio, al Museo Meina sono arrivate centinaia di persone da Piemonte, Lombardia, Svizzera. «Lo staff della fondazione si sta ora occupando della programmazione del grande cartellone culturale del 2018 – spiega Anna Belfiore, presidente dell’UniversiCà- che vedrà una importante serie di eventi con personalità di spicco di vari settori: dal clima all’ambiente, dalla società civile all’arte.   L’attuale percorso interattivo dello chalet del Museo Meina, “Vox Horti”, sarà presto smontato per  consentire l’installazione di un nuovo percorso multimediale ancora più coinvolgente, che sarà collegato alle tematiche del Borgo Ideale e al parco, allo scopo di una ulteriore implementazione dell’offerta culturale».

Insomma, nel 2018 a Meina si svilupperà un nuovo ” mondo”  ricco di emozioni tra natura, vivere bene, cultura e sorprendente multimedialità. Non vi resta che seguire gli aggiornamenti del progetto qui e sulla pagina facebook del Borgo Ideale.

 

---Condividi sui social---